©2018 by il pescatore di orologi. Proudly created with Wix.com

 

July 6, 2018

Il primo inverno in Islanda fu scandito per metà dal silenzio, per l'altra metà dal silenzio. Si tratta però di due silenzi diversi. Il primo è il silenzio finlandese di Emma, un silenzio che significò ascolto e presenza. Un tazza di tè caldo, l'osservazione paziente d...

June 22, 2018

Haukur posa la tazza di ceramica bianca sul tavolo e si schiarisce la voce. Guarda me, poi guarda Alberto e Matteo, con l'espressione concentrata di chi sta cercando le parole. Balbetta la prima sillaba in italiano, trattenuto dall'incertezza, nonostante conosca la lin...

June 21, 2018

Mi ricordi un accordo di pianoforte, quell’accordo che quando suonato mi riporta a una sensazione primitiva, forse prenatale. È come se il senso della vita mi si attorcigliasse nello stomaco quando quella precisa sequenza di tasti viene premuta: l’aria trema e mi solle...

June 17, 2018

Primo giorno di settembre e Höfði se ne sta ferma quasi imbronciata a fissare il mare. Oggi ha un aspetto particolarmente austero, mentre tiene d’occhio il mutare delle onde e il via vai della folla straniera rintanata nelle proprie tute da sci. La maggior parte delle...

June 17, 2018

Ho comprato un diario di carta riciclata e ci ho scritto sopra Islanda con un pennarello nero indelebile, di quelli che ti macchiano il dorso della mano e i tre fogli successivi e che puzzano un po' d’alcol. A Milano Malpensa a mezzanotte non c'è quasi nessuno, eccetto...

Please reload

Our Recent Posts

Inverno: Ci sono tanti modi di fare silenzio

July 6, 2018

31 ottobre: Bisogna arrivare pronti a una tazza di caffè davanti al mare

June 22, 2018

24 ottobre: Il terzo giorno d'inverno

June 21, 2018

1/1
Please reload

Tags